martedì 24 ottobre 2006

A.A.R ovvero Acquisti, Ascolti e Riascolti

Inauguro anche qui una nuova "rubrichetta" che gia tenevo in passato su alcune Mailing List dedicate a musica e dischi: AAR ovvero Acquisti, Ascolti e Riascolti che presto si affiancherà ad un altra rubrichetta chiamata A.L.R (Acquisti, Letture e Riletture). In fondo più volte in questo blog vi ho parlato delle mie passioni musicali e libro/fumettistiche quindi...


Inizio parlandovi dei miei recentissimi acquisti che riguardano ben due proposte della NuN - Radio Fandango (a dire il vero le proposte della NuN sarebbero tre ma di Unusual di Giuni Russo vi ho parlato pochissimi giorni fa e potrete rileggervi la pseudorecensione cliccando QUI)  e di una targata Mescal. 


Una delle realtà musicali più divertenti e più fantasiose è sicuramente quella della BANDA OSIRIS che festeggia i suoi venticinque anni di attività con il cd "BANDA 25".


 BANDA 25 © 2006 bandaosiris/radiofandango srl


Il cd contiene 19 divertentissime tracce in puro stile "Banda Osiris", fiati a non finire, giochi e cover improbabili ma arrangiata con il grande professionismo dei professori Berti, Carlone, Carlone Jr e Macrì.  Non solo i noti professori si sono avvalsi della collaborazione di altri grandi della musica  quali: Stefano Bollani, Monica Demuru, Quartetto Euphoria, Petra Magoni, Frankye Hi-Nrg e, sorpresa: direttamente da Viva Radio Due, alcuni inserti curati da Fiorello e la voce recitante (campionata da una vecchia registrazione) di Eugenio Montale nel brano "Il Rondone". Tra i brani segnalo: Stan by me (in latino), La favola dell'amore inventato, Io Kant e La filanda.



BANDA OSIRIS: BANDA 25


Nun - RADIOFANDANGO DISTRIBUZIONE EDEL


CONTATTI: http://www.bandaosiris.it - http://www.radiofandango.it


Proseguo queste pseudorecensioni parlandovi di un capolavoro teatromusicale proposto da un gruppo che amo molto e che seguo dai tempi in cui si chiamavano Al Daravish:


RADIODERVISH: AMARA TERRA MIA


Un disco intenso e da ascoltare con estrema attenzione per l'immenso carico emozionale ed i contenuti ad altissimo livello. Un disco difficile, che tratta un argomento difficile e complesso quale quello dell'immigrazione. Come sempre Nabil Salameh (voce del gruppo) e soci descrivono minuziosamente ma con delicatezza le difficoltà di chi intraprende un viaggio della disperazione. Non solo ma tra le tracce del disco (registrato dal vivo) c'è uno splendido recitato: "Lettera a un kamikaze" che è un vero inno alla vita e alla pace. Un disco che si divide tra un teatro di prosa ricco di contenuti e brani storici dei Radiodervish. Segnalo anche la "cover" della splendida Amara terra mia di Domenico Modugno che Nabil e i Radiodervish interpretano con grande rispetto e sentimento. Non solo musica e recitati in questo lavoro ma anche un dvd contenente il video di Amara Terra Mia con la regia di Franco Battiato e "Gramsci e l'Hascis" quinto atto dello spettacolo Amara terra mia.


Credetemi un vero capolavoro.


Amara terra mia © Radiodervish/aventi diritto


RADIODERVISH: AMARA TERRA MIA


COSMASOLA EDIZIONI/RADIOFANDANGO  DISTRIBUZIONE EDEL


CONTATTI: http://www.radiodervish.com - http://radiofandango.it



Da un lavoro di alto livello spirituale ad un lavoro altrettanto impegnativo ma più orecchiabile e di facile ascolto. Ex voce dei Modena City Ramblers, Stefano "Cisco" Bellotti inizia la sua carriera solista con un disco intitolato "La lunga notte".


Cisco mantiene l'impegno sociale, i suoi testi sono impegnati e le sue musiche coinvolgenti. Un sapore da festa di paese con ritmi che in certi momenti ricordano Mike Olfield. Di quesro disco è difficile parlare vi dico solo che in questo momento sto amando moltissimo "Come se il mondo" brano che apre tutto il lavoro.



CISCO: LA LUNGA NOTTE


MESCAL - distribuzione Universal


contatti: http://www.mescal.it - http://www.ciscovox.it


Tarlo


 


 


15 commenti:

  1. giusto l'altro giorno volevo mettere una canzone della banda osiris di sfondo sul blog, ma non ho trovato il collegamento!

    RispondiElimina
  2. @Grakula: che canzoni hai della mitica banda?

    Tarlo

    RispondiElimina
  3. In effetti nessuna, non li conosco, li ho sentiti a volte in tv.

    L'altro giorno alla radio c'era questa canzone "Girotondo qualcosa" l'ho mulizzata come filastrocca 2 ma in giro per mettere l collegamento non l'ho trovata e non ho avuto voglia di caricarla io da qualche parte

    RispondiElimina
  4. Ma grazie, mio consulente!! belle queste rubrichette, risorsa infinita sei tu! (stasera mi sento quasi poetica, non trovi?) :-) chiedevo, a proposito del commento sul mio post, xkè il pollo/falco?

    RispondiElimina
  5. monicamarghetti24 ottobre 2006 21:26

    ..wow che ti sei mangiato pane e leone ?? ma è grandioso!!!!

    bacio

    mony

    RispondiElimina
  6. @Grakula: alla fine abbiamo scoperto le differenze tra Bandabardò e Bandaosiris :-D



    @Zidora: Oh quali poetici complimenti trasudano dalli tuoi maravigliosi scritti. Dunque mi chiedi spiegazioni su falchi e polli... Allora (per far capire anche a chi, ignaro di tutto, ci visita... sul Blog di Zidora si parlava della Vespa Piaggio e io raccontavo di averla personalizzata con un adesivo...il resto cliccate sul link di Zidora e leggete :-D)...torniamo a noi... Zidora devi sapere che in realtà citavo titoli di libri di Anthony De Mello ;-)



    @Monica: mangiato pane e leone io? naaa solo arrosticini patate americane e castagne e un buon bicchiere di vino rosso :-D



    Tarlo

    RispondiElimina
  7. monicamarghetti25 ottobre 2006 01:14

    :)) notte amico mio sono stanca...

    bacio a domani se ci sei

    mony

    RispondiElimina
  8. Daniele, Radiodervish è un gruppo che dovrebbe avere decisamente più attenzione: dotati tecnicamente, creativi, intellettuali... Il disco di Cisco è un prodotto commerciale, che avrò già ascoltato centinaia di volte (meno male in mp3, se no avrei già consumato due o tre cd): se posso, la mia preferita è "Diamanti e carbone". Certo anche "Zelig", "Terra Rossa" e "Il prigioniero" (non ti ricorda The Number of the Beast)? Cornamuse, fisarmoniche, forse la ghironda: irlanda di sottofondo, ma quante contaminazioni!

    RispondiElimina
  9. @Monica: Ci sono, ci sono :-)

    Buongiorno e un abbraccio



    @Tirannoz: Ciao tutto bene? tutto cresce vero? Riguardo ai Radiodervish: mi "innamorai" della loro musica ad un concerto di Noa dove loro facevano da supporter. Noa cantò tenendo la mano di Nabil in segno di pace la canzone "Centro del Mundo" e fu molto emozionante. Due anni fa uscirono con "Simurgh" un disco difficilissimo con testi tratti da poemi di Farid Attar poeta del 1200 ed ora questo nuovo fantastico disco spettacolo che non smetterei mai di ascoltare. Per Cisco: si è un lavoro abbastanza commerciale ma con inserti impegnati nei testi o almeno così mi è sembrato. Giusto, anche terra rossa è piuttosto bella :-)

    Un abbraccio



    Tarlo

    RispondiElimina
  10. grazie dei preziosi suggerimenti musicali! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. monicamarghetti25 ottobre 2006 18:20

    Daniele non è che mi abbracceresti oggi?

    lo hai gia fatto via telefono..però sono qui anche ora sto bene!

    un bacio

    monica

    RispondiElimina
  12. @Victoralfieri: Grazie a te per essere passato. Passo spesso anch'io da te e leggo il tuo romanzo :-)

    Tarlo

    RispondiElimina
  13. @Monica: Ciao, ma certo che ti abbraccio :-)

    Tarlo

    RispondiElimina
  14. seguo da tanto tempo anche io i radiodervish e condivido pienamente le tue parole.La sua componente multietnica fa crescere e migliorare il gruppo ogni giorno di più.....e poi io,essendo romana e avendo la fortuna di avere nella mia città il cimitero acattolico,cimitero in cui ci sono le Ceneri di Grammsci,sento ancora più vivificata e vicina la loro musica,spesso ispirata da questo complesso e vulnerabile personaggio.



    RispondiElimina
  15. Ciao "utente anonimo"...chissà, magari un giorno ci incontreremo ad un concerto dei Radiodervish e sarà un sicuro piacere poter scambiare un po' di pareri :-)

    Credo che tu gia lo sappia e magari sarai anche iscritta, ma ti invito a seguire la mailing list dei Radiodervish :-)

    Un caro saluto

    Daniele "tarlo"

    RispondiElimina