giovedì 23 giugno 2005

PESO A FISARMONICA


(Tratto da: DIARIO DI UN TARLO QUALUNQUE, PUBBLICATO SU aLISTer & IL SALOTTINO MAILING LIST


Lo so, lo so...
E' scontato, poco originale parlare di peso e di diete in estate.
Ogni "rubrica che si rispetti" ormai lo fa, ma almeno nel nostro caso non
si tratta di suggerire consigli su come perdere chili.
Tanto si sa, per perdere peso occorre fare sacrifici, mangiare come un
grillo (soprattutto se sapessimo QUANTO mangia un grillo)...
Oppure mangiare tanta tanta verdura, cosa inacettabile da un vorace
divoratore (in stile Tex e Kit Carson) di bistecche quale io sono.
Insomma, non voglio consigliarvi sul metodo utile per perdere 7 chili in 7
giorni, primo perchè non sono un dietologo, secondo perchè non sono solo
capace di dimagrire e ingrassare in puro stile "fisarmonica".
Saranno le atmosfere che la fisarmonica regala al tango, ma il mio
approccio con la bilancia è una vera e propria danza.
Mi ci avvicino con passione, la sfioro con un piede, le giro attorno,
controllo con amore che lo zero sia tarato e con un balzo degno di un
grande tanghero (o tanghèro...non so) ci monto sopra e resto immobile.
Resto immobile perchè ora a danzare è quel maledettissimo e vendicativo ago
che supera con grande velocità i 70 kg... si precipita verso i 90 (grazie
al cielo senza arrivarci) e ritorna danzando mille volte tra i vari numeretti.
Poi si ferma...vicino agli 80.
La danza è terminata, io e la bilancia ci si guarda diretti in viso e si
decide che il tango è musica e che negli anni '80 in fondo la musica non è
stata poi così malvagia.
Ripongo la bilancia e incurante del rischio torno alle mie bistecche...
temo non passerà molto tempo; presto dovò parlare alla mia bilancia della
musica anni '90.

Daniele "tarlo" Tarlazzi

1 commento: