mercoledì 6 dicembre 2006

Serp Trek: Arrivare la dove nessun serpente è mai giunto prima

Buongiorno a tutti: allora, innanzitutto vi comunico che sul blog di poverazzo editore troverete nuove collane di libri che soddisferanno certamente la vostra fame di lettura... cliccate qui per vedere.


Detto questo veniamo a noi e passiamo alla nuova puntata di Serp Trek, continuano i viaggi della nave stellare Serpentrise e del suo equipaggio, il loro compito è quello di esplorare nuovi e strani mondi ed arrivare la dove nessun serpente è mai giunto prima e ricordatevi che presto ogni resistenza potrebbe essere inutile e i nostri eroi potrebbero essere assimilati... Buona lettura


Attenzione: per vedere la vignetta in formato originale (sicuramente più leggibile e visibile) cliccare sul disegno oppure QUI!



Arthur Serpis - Serp Trek © 1997 - 2006 by Daniele "tarlo" Tarlazzi

43 commenti:

  1. ÇIURI ÇIURI



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Çiuri di gelsuminu arrampicanti



    Mi scialu, ridu e cantu allegramenti



    Tutti li notti li passu c'avanti



    'ppi fariti dispettu eternamenti







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Çiuri di ruvittaru e spini santi



    Nuddru, passannu, cantari mi senti



    Nun cantu nè p'amuri nè p'amanti



    Pirchì mancu mi passa 'ppi la menti







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Lu sabbatu si sapi jè allegra cori



    Ppi cu ci l'havi beddra la muglieri



    Cu l'havi beddra ci porta dinari



    Cu l'avi brutta ci mori lu cori







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Çiuri di rosi russi a lu sbucciari



    Amaru dr'omu ca fimmina cridi



    Amaru cu si fa supraniari



    Lustru di Paradisu nun ni vidi







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Si troppu dispittusa tu 'ccu mia



    Cadu d'u liettu si mi sonnu a tia



    Si brutta nti la facci e nti lu cori



    E si nun ti mariti prestu mori







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Çiuri russi e gialli a lu sbucciari



    Pi fatti di cuscenza 'cca si mori



    Si moru mi ni vaju 'n Paradisu



    Siddru ci trovu a tia ji nun ci trasu







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu







    Hann'a passari sti vintinovanni



    Unnici misi e vintinovi jorna



    Cu dici ca lu carciri jè galera?



    A mia mi pari 'na villegiatura







    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu



    Çiuri çiuri, çiuri di tuttu l'annu



    L'amuri ca mi dasti ti lu tornu









    RispondiElimina
  2. @Grigietta: L'hai sentita arrangiata e cantata da Roy Paci? é qualcosa di spettacolare :-)



    Tarlo

    RispondiElimina
  3. wooooof! wooooof!



    [Roy Paci ha mai interpretato ciuri ciuri?]

    RispondiElimina
  4. @tirannoz: Sai che mi hai fatto venire un dubbio? Mi sa che non l'ha mai interpretata e che io presi l'abbaglio confondendo il tutto con vitti na crozza

    Tarlo

    RispondiElimina
  5. monicamarghetti6 dicembre 2006 23:14

    eheheheh bellissima la vignetta..ma i vostri commenti ancora di più!

    bacionotte

    mony

    RispondiElimina
  6. monicamarghetti7 dicembre 2006 12:01

    ...sssshhhh dormi ancora faccio pianino..ma ti lascio il buon giorno e il caffè:_)))

    mony

    RispondiElimina
  7. e va bene lo ammetto! stavolta la vignetta non l'ho capita tanto...uff..

    RispondiElimina
  8. @Monica: grazie di tutto e anche del caffè :-) Ora pulizie, poi spesa e poi... uff è gia ora di nanna



    @Poliedro: Dunque... diciamo che conoscere bene il mondo di star trek aiuterebbe e che la vignetta è abbastanza legata a quel "mondo" vediamo come spiegare.

    Wof è un canide di razza Plingon ed è il capo della sicurezza sulla nave stellare Serpentrise (worf, il suo "ispiratore", nella serie Next generation è un Guerriero Klingon con un carattere combattivo e a volte aggressivo, il suo mestiere è capo della sicurezza sulla nave Enterprise). Ho voluto giocare con il mio Wof che è un "canide" e sul fatto che ai cani spesso tocchi il "mestiere di fare la guardia". Siccome anche qui, come nella realtà "star trek" Wof ha un alto senso dell'onore, si sente un po' preso in giro dal suo primo ufficiale che, per fargli fare la guardia, gli ha fatto indossare collare e guinzaglio e lo ha legato ad una cuccia... tutto qui. :-)



    Tarlo

    RispondiElimina
  9. Sono capitata per caso in questo blog e mi è piaciuto. Devi essere una persona simpaticissima, di sicuro mi hai strappato un sorriso! :-) Un saluto.

    RispondiElimina
  10. Non è che Serpentazzo mi può dare un passaggio? Sono diretta da quelle parti...

    :)

    RispondiElimina
  11. La biondina in gondoeta

    l'altra sera gò menà

    dal piasser ea povareta

    la s'à in bota indormensà.



    La dormiva su sto brasso,

    mi ogni tanto la svegiava

    e la barca che ninava

    la tornava a indormensar.



    Tra le nuvole, la luna

    gera in cielo meza sconta;



    gera in calma la laguna,

    gera el vento bonassà.



    Una sola baveséa

    sventoeava i sò cavei

    e faseva che dai veei

    sconto el sen no fusse più.



    Contemplando fisso, fisso

    e fatesse del mio ben,

    quel viseto cussì slisso

    chea boca e chel bel sen,



    me sentiva dentro el pèto

    una smania, un smissiamento,

    una specie de contento

    che no so come spiegar



    So sta un pesso rispetando

    che'l bel sen e o soportà,

    benché Amor de quando in quando

    el m'avesse assae tentà.



    E o provà butarme zozo

    là con ela a pian pianin;

    ma col fogo da vissin

    chi avarìada riposar?



    Mo stufà po finalmente

    de sto tanto so dormìr

    e gò fato da insoente

    né m'ò avuo da pentìr;



    perché, o Dio, che bea cossa

    che gò visto, che gò fato!

    No, mai più tantobeato

    ai me zorni no sò stà!



    (La risposta della biondina)

    Canta, infame, le bravure

    che ti à dito, che ti à fato.

    Ma pitosto, canta el vero

    della schiaffa maledeta

    che da ti stada costreta

    sol to muso gò molà.

    E po' canta finalmente

    come, sensa alcun costruto,

    ti è restà, là, a muso suto.















    RispondiElimina
  12. oh!oh!... ho esagerato... non disturbo più! :-PPP

    RispondiElimina
  13. @Luna70: Benvenuta! Ricambierò la visita e spero, se davvero ti ho strappato un sorriso, tu possa tornare a trovarmi. Un caro saluto



    @Diciche: Diretta da quali parti per la precisione? Roma? Mmmm io manco so quando riuscirò ad andare... ma nel caso possiamo parlarne



    @Grigietta: Finalmenti ta m'è gadà la canson venesiana dai dai tuti in gondoa :-DD

    Tranquilla il giochino delle canzoni popolari è davvero divertente almeno per me.

    :-D



    Tarlo

    RispondiElimina
  14. @Grigietta: Hehe.... :-D

    Ho visto che canti anche Goldrake :P

    Io canto Daitarn

    Tarlo

    RispondiElimina
  15. Mitica sigla, dovresti metterla sempre di accompagnamento.

    Il personaggio di wof è stupendo!

    RispondiElimina
  16. @Grakula: beh facile che segua il tuo consiglio :-D

    Lieto che Wof ti piaccia :-D



    Tarlo

    RispondiElimina
  17. monicamarghetti8 dicembre 2006 01:49

    bacionotte e cellulare in panne:((

    mony

    RispondiElimina
  18. ma povero wof...

    a fare la guardia come un cane..

    RispondiElimina
  19. @Monica: dove lo hai messo stavolta? Nel congelatore o nel forno a micro onde? ;-P

    Buongiorno faccio il caffè



    @Giarre: Un affronto per un guerriero Plingon :-D



    Tarlo

    RispondiElimina
  20. monicamarghetti8 dicembre 2006 20:58

    no stavolta è deceduto..davvero:((

    un bacio

    mony

    RispondiElimina
  21. @Monica: Ora sai cosa regalarti a Natale :-P

    Tarlo

    RispondiElimina
  22. monicamarghetti9 dicembre 2006 16:28

    ...sto meglio non bene ma meglio...:)

    un bacio

    monica

    RispondiElimina
  23. @Monica: su guarisci che ormai è Natale

    Tarlo

    RispondiElimina
  24. Ma il Serp lo vesti da babbo Natale anche? Se sì, e vuoi farlo passare da me, gli preparo topi arrosto.... :-))))

    RispondiElimina
  25. @Zidora: credo di averlo vestito più volte da babbo natale :-)

    Ma topi arrosto no... magari lessati e con la mostarda :-P

    Tarlo

    RispondiElimina
  26. Venezia...mah! Ho fatto un giro veloce con i colleghi proprio di sera. E cmq non potevo fare altrimenti visto che in questo periodo il solte tramonta gia' alle 17.00 +/-. La sensazione e' stata di desolazione. Man mano che calava la sera la citta' andava svuotandosi. Non c'era un'anima, un turista, un cane, un gatto, un pesciolino :)

    Poi ho fatto un altro giro veloce veloce per negozietti prima di riprendere l'aereo. Figurati avevo il terrore di incominciare a girare intondo perdendomi...

    Bacio,

    M.

    RispondiElimina
  27. Hei ma tu hai la sigla della serie classica di "Star Trek" come sottofondo...E' raro che io tenga le casse accese quando vago per i blog. O mammina, ma a me fa venire in mente le merende. Facevo sempre pausa di studio e relativa merenda guardandola in TV...nutella, nutella si nutella ^___^

    Di nuovo notte,

    M.

    RispondiElimina
  28. @Le1chatnoir: Proprio la desolazione il silenzio e la mancanza dei turisti è la magia della venezia di sera, la bellezza di una città che si illumina e si svuota... quella è la venezia romantica che adoro. Certo venezia è meravigliosa anche di giorno ma come cantava Guccini "Venezia è anche un imbroglio di quelli che puoi comperare..." :-D

    Ma ha sempre il suo fascino.

    cambiamo discorso: Ebbene si, vista la puntata di "serp trek" in onda in questi giorni ho inserito il main title della serie classica :-D

    Pane e nutella buoni... però a volte a merenda mangiavo anche pane con burro e zucchero... mmmmm i sapori della giovinezza...

    'notte



    Tarlo

    RispondiElimina
  29. monicamarghetti10 dicembre 2006 11:09

    sto un pò meglio:)

    ben svegliato

    un bacio

    mony

    RispondiElimina
  30. pane burro e zucchero????? io ogni tanto me lo faccio ancora adesso!

    RispondiElimina
  31. @Monica: Buona domenica :-)



    @Grigietta: Naaa dai davvero? Ancora mangi pane burro e zucchero? Io vorrei ma credo che il mio medico ne sarebbe parecchio contrariato :-P

    Tarlo

    RispondiElimina
  32. uhmm ma non era... pane burro e marmellata..?

    io pane e Nutella... o il tazzone di Nesquik con i Granturchese...



    Se le due multinazionali appena nominate volessero mandare un obolo per la buona pubblicità testè fatta... io sono qui..

    Buona domenica Tarlo ^^

    RispondiElimina
  33. @AngeloC: si si mangiava anche pane burro e marmellata ma sinceramente alle marmellate preferivo mille volte pane burro e zucchero :-)

    Tarlo

    RispondiElimina
  34. monicamarghetti11 dicembre 2006 10:42

    buon inizio settimana

    un bacio

    monica

    RispondiElimina
  35. angelikaramella11 dicembre 2006 13:57

    Miiiiii, come sei produttivo;-)Ogni giorno scopro una cosa nuova ..ma quante ne inventi dico io^_^Vado a sbirciare allora..ma e' tutta opera tua?^_*Ciao tesorone...e complimenti per la musica e...spero hai gradito il pensierino..ghghgh.

    p.s. La bionda del mio post (sai e' un'amica;-)))))))) ti manda un bacio sul nasino..Te lo lascio anche io Tarliz e aggiungo un abbraccio^_*Angelika

    RispondiElimina
  36. Ciao Tarlo, sono stato molto preso, mi mancavano le risate che mi faccio sempre quando vengo nel tuo blog! Sei uno spasso

    RispondiElimina
  37. Io adoravo lo zucchero in zollette... ma non sarebbe il caso di metterlo

    sul pane

    Buona inizio di settimana ^^

    RispondiElimina
  38. @Monica: Buon inizio settimana anche a te. Spero domani di avere un po' più tempo e magari di postare qualcosa sia qui che da Poverazzo...



    @Angelikaramella: Certo che ho gradito il tuo pensierino :-D

    Si tutta "opera" mia nel bene e nel male (tranne la musica naturalmente) ricambio il bacio sul nasino e aggiungo pure io un abbraccio



    @Victoralfieri: Ultimamente son preso anch'io... ti ringrazio molto per essere passato e per i complimenti. Mi fa piacere se riesco a strappare un sorriso con le mie cavolate :-)



    @AngeloC: Zollette sul pane... mmmm può essere un esperimento interessante ;-)



    Tarlo

    RispondiElimina
  39. Pane burro e zucchero slurp ^___^

    a dir la verita'mi trattengo dal farlo.

    M.

    RispondiElimina
  40. La vitti a la fiumara chi lavava,

    calavrisella mia cu l'occhi scuri.

    E mentre appassiunata mi vardava

    iu nci rubai lu megghiu muccaturi.



    Calavrisella mia, calavrisella mia,

    calavrisella mia, sciuri d'amuri.

    Lalléru, lalléru, lalléru lalàla

    sta calavrisella muriri mi fa.

    Lalléru, lalléru, lalléru lalàla

    sta calavrisella muriri mi fa.



    Tutta sudata di l'acqua venia

    nci dissi: dumammindi na schizzella

    acqua non si ndi duna pi la via;

    stasira venittindi a la mi cella.



    Calavrisella mia, calavrisella mia,

    calavrisella mia, sciuri d'amuri.

    Lalléru, lalléru, lalléru lalàla

    sta calavrisella muriri mi fa.

    Lalléru, lalléru, lalléru lalàla

    sta calavrisella muriri mi fa.



    RispondiElimina
  41. monicamarghetti12 dicembre 2006 13:28

    sono in cucina..beh a dire il vero ora sono in pausa:))

    buon pomeriggio

    monica

    RispondiElimina
  42. @Le1chatnoir: vuoi che ti riveli un segreto? mi trattengo pure io :-D

    ciao Mila



    @Grigietta: Lassù su le montagneeee tra boschiiii e valli d'or

    :-D



    @Monica: che prepari di bello? Pane burro e zucchero? tra poco dovrò cucinare pure io mi sa...

    Tarlo

    RispondiElimina