lunedì 10 aprile 2006

le regole d'oro di un thermarium

Che male c'è a farsi un bagno turco o una sauna di tanto in tanto?Nessun male, anzi. Occorre però conoscere bene le regole d'oro del locale ove ci si recherà a regalar succhi sudoriferi.


Regole sacrosante e che ritengo assolutamente indiscutibili ma che a volte strappano un sorriso ironico come ad esempio: 


1) (di solito presente nei centri sauna italiani) E' OBBLIGATORIO INDOSSARE IL COSTUME. Logico, ma che tipo di costume? Perchè nel caso desidererei fare una sauna vestito da sergente Garcia (ricordate il sergente pancione dei telefilm di Zorro?), ma immediatamente torno alla realtà leggendo una postilla (che certi maschietti male informati sperano essere dedicata ai clienti di sesso femminile) che recita testualmente: "Si consiglia di utilizzare un costume di dimensioni molto ridotte per consentire ad una migliore traspirazione della pelle". Quindi niente costume da Sergente Garcia... mi vestirò da Tarzan.


2) NELLA SAUNA, NEL BAGNO TURCO E NELLA VASCA IDROMASSAGGIO E' VIETATO RADERSI. Ora, a parte il caldo infernale tipico di una sauna che toglierebbe la voglia di radersi ad un elefante in vena di concorsi di bellezza... radersi in un bagno turco... ma chi diamine penserebbe mai di sbarbarsi in una nube di vapore e in un locale senza specchi?


3) NELLA SALA RELAX SI RESTA IN SILENZIO. LA CONVERSAZIONE STRETTAMENTE NECESSARIA DEVE ESSERE BREVE, IN SOTTOVOCE E, IN OGNI CASO, TALE DA NON ARRECARE DISTURBO.... Il fatto che poi in sala relax si ascolti musica hard rock è assolutamente secondario.


Lette e sottoscritte le regole d'oro di un bravo saunatore, vi saluto... ci vediamo tra qualche chilogrammo

10 commenti:

  1. che gusto queste pratiche sibarite...

    RispondiElimina
  2. Non occorre andare in bagno per fare cose turche...

    RispondiElimina
  3. Rinoceronte: Sono pratiche assai piacevoli, peccato che costino tanto.



    Codyallen: Hai ragione anche tu.

    A proposito, anzi a sproposito: allora giovedì vieni a sentire la Donà?

    Tarlo

    RispondiElimina
  4. Guarda. Siamo io, Porlock e WildHeart. Matt ci raggiunge da Forl. Partiamo da Cesena alle 19.45... dovremmo essere a Lidi Sud Uscita alle 20.15...

    RispondiElimina
  5. ok, mi ci farò trovare, se poi fossero le 20 e 10 sarebbe quasi meglio ;)

    Tarlo

    RispondiElimina
  6. hehe... vi dico la scaletta. allora Cristina inizierà con un pezzo nuovo che suona solo lei con delle bacchettine. poi prende la chitarra, la accorda e canta nientepopòdimenoche "L'aridità dell'aria" (eccheccavolo il mio pezzo preferito come primo???), poi ne canterà ancora una buona dozzina, tra cui alcune al piano, e magari a voi fa wuthering heights, a noi è toccato moon river...





    [cicca cicca di ritorno a Daniele]

    RispondiElimina
  7. Iniziera' con Hunter di Bjork e sara' uno spettacolo degno dei Pink Floyd. Lo spettacolo di questa sera, fra l'altro, sara' registrato e venduto su DVD e CD...

    RispondiElimina
  8. cody e tarlo: allora con cosa ha iniziato? vi siete divertiti? un cd dal vivo? hm... sperem!

    RispondiElimina
  9. Tirannoz: diciamo che l'apertura si è svolta proprio come da te. Splendido concerto davvero e la Donà è davvero imperdibile, ma non credo molto all'idea del cd dal vivo per il momento. comunque se vuoi il buon Codyallen ha scritto un post sul concerto di ieri sera. lo trovi qui:

    http://7sundays.blogspot.com/

    RispondiElimina
  10. Gran bel concerto. Cristina e' bravissima, soprattutto dal lato umano. Mi ha emozionato molto di piu' il concerto acustico del Diagonal. Al Rasi aveva troppa fuffa... sembrava una di quelle star patinate che le piacciono tanto alla "Paul McCartney". Ma e' stata indubbiamente bravissima. Un plauso alla Nonna e alla Torcia Umana, che hanno fatto un gran lavoro.

    RispondiElimina