martedì 5 settembre 2006

Arthur Serpis omaggio a Tex

Sfrucugliando tra le striscie "dimenticate" e mai pubblicate e quelle appena imbastite, ho ritrovato alcuni "omaggi" dedicati ai grandi personaggi che hanno fatto la storia del fumetto italiano. Il primo omaggio che vi propongo riguarda Tex Willer il ranger creato dalla fantasia di Giovanni Luigi Bonelli e Aurelio Galeppini. Tex e i suoi pard cavalcano ancora le edicole italiane e appassiona ancora la mia inestinguibile voglia di avventure a fumetti.


Nei prossimi giorni un paio di omaggi dedicati ad un altro grande personaggio storico del fumetto italiano: Diabolik!


Daniele "tarlo" Tarlazzi


Attenzione: per vedere la vignetta in formato originale (sicuramente più leggibile e visibile) cliccare sul disegno oppure QUI



Tex willer e Kit Carson © Sergio Bonelli Editore 


Arthur Serpis  ©2000/2006 By Daniele "tarlo" Tarlazzi

14 commenti:

  1. Quello di destra sembra un po' Garibaldi...

    RispondiElimina
  2. @Cody: Garibaldi? Ma Garibaldi aveva la barba mica baffi e mosca ;-)

    Tarlo

    RispondiElimina
  3. monicamarghetti5 settembre 2006 15:00

    eheheheheh piccolino portalo via subito il far west non fa per lui..non vedi ha paura:)))

    che bello Daniele un regalone one one:))

    bacissimi

    monica

    RispondiElimina
  4. @Monica: Hai notato i "sonaglini" tenuti dal serpis? Così poteva fare il serpente a sonagli ;-)

    Tarlo

    RispondiElimina
  5. eheheheh povero serpis! Ah grazie, la giornata oggi è stata migliore di quella di ieri (non era molto difficile che lo fosse :-)))

    RispondiElimina
  6. @Zidora: ...e domani sarà migliore di oggi e poi domani è gia mercoledì ed io inizio il conto alla rovescia... meno mercoledì, meno giovedì, meno venerdì, meno sabato, meno domenica....partenzaaa (forse)

    Tarlo (con la testa gia in ferie

    RispondiElimina
  7. Sono arrivato con piacere al tuo blog...ora pero aspetto che arrivi diabolik..il mio preferito

    Luja

    RispondiElimina
  8. @Luja85: Benvenuto! il primo dei due omaggi di Arthur Serpis a Diabolik potrebbe arrivare anche domani :-)

    Grazie per essere passato.

    Tarlo

    RispondiElimina
  9. monicamarghetti5 settembre 2006 22:49

    li ho notati sì ho riso due ore:))

    tu cinemino io le danze con la Mapy:)

    a dopo per la buonanotte

    monica

    RispondiElimina
  10. Ma come, devi ancora fare le ferie???? Bè, xò hai scelto il periodo giusto, quest'anno, credo. Dove andrai di bello? nel West? :-)))

    RispondiElimina
  11. Quando tocca a Zagor fammi un fax... assssieee...



    Ciao



    P.S.

    Ce l'hai anche il serpentolo insaccato alla Coccobill?

    uhmm no no..non svelarmi nulla..

    mejo la sorpresa..

    RispondiElimina
  12. @Monica: Due ore? Caspita abbiamo la presidentessa dell'ASFC (che non è una parolaccia ma è "l'arthur serpis fan club) ;-P

    Dopo il film di questa sera credo che il mio serpentaccio dovrà omaggiare anche Superman :-)



    @Zidora:Certo che devo ancora fare le ferie ma ormai manca poco poco... ancora un paio di giorni di lavoro poi...zacchete la Slovenia sarà mia UahUahUah (risata da konkviztatore di monto) :-)



    @Angelo C: Ti avviso appena arriva Zagor :-)

    Purtroppo non ho mai insaccato il serpente alla "Coccobill" anche se mi piacerebbe molto ma trovare qualcosa di divertente su personaggi gia di per se divertentissimi è un impresa titanica e si sa... il titanic ha fatto la fine che ha fatto. Sono stato un grande ammiratore di Benito Jacovitti e ancor oggi rileggo volentieri le sue storie ed è forse proprio grazie ai suoi salami e ai suoi serpenti che il Serpis ha visto la "luce" :-)



    Tarlo

    RispondiElimina
  13. Peste! Il west è troppo pericoloso per il serpis, al massimo potrà consolarsi con una bistecca alta due dita, accompagnata da una doppia porzione di patatine. Il tutto annaffiato da fiumi di birra.

    RispondiElimina
  14. @Radiofax: Giusto ma non dimentichiamoci anche una bella fetta di torta di mele :-)

    Tarlo

    RispondiElimina